Impianti dentali: prezzi e vantaggi implantologia dentale

Bentornato! In questo articolo scoprirai cosa sono gli impianti dentali, quanto costano e quali sono i vantaggi dell’implantologia dentale! Sei pronto? Si comincia!

Ultimamente c’è stata una grande diffusione dell’impiantologia dentale, ovvero una tecnica adottata dagli odontoiatri che rende possibile la sostituzione di un dente estratto in passato o di uno che non è mai cresciuto. Possiamo dire che un impianto dentale è formato da una particolare vite realizzata in titanio (uno dei materiali più resistenti) che, attravero un procedimento professionale, viene “inserita” nell’osso, andando a sostituire la radice del dente mancante. Dopo un mese circa, l’impianto si unisce con l’osso e riuscirà quindi a sostenere una nuova capsula di ceramica che riprodurrà perfettamente l’aspetto di un vero dente, che potrà essere utilizzato anche per la masticazione.

Con lo sviluppo delle nuove tecnologie, al giorno d’oggi si possono richiedere degli impianti anche subito dopo aver estratto un dente, dato che questa operazione è molto richiesta dalla clientela, per migliorare fin da subito l’aspetto estetico del proprio sorriso. Se hai bisogno di installare più impianti allo stesso momento (perchè ti mancano diversi denti), puoi farlo nella stessa seduta, senza provare alcun dolore, e se necessario potrai ricostruire un’intera arcata. In pochissimo tempo avrai una nuova dentatura sana e esteticamente perfetta!

impianti dentali

Vantaggi degli impianti dentali

Innanzitutto, posso dirti che gli impianti dentali possono sostituire un dente o più denti (come detto prima anche un’intera arcata) in tutte le sue funzionalità (a partire dal lato estetico fino alla masticazione), perchè questo tipo di impianti sono fissi (ovvero non si muovono), al contrario delle protesi mobili che potrebbero provocare diversi fastidi. L’implantologia dentale vi regalerà dei denti che si avvicinano per caratteristiche e funzionalità ai denti naturali, e riscontra un tasso di successo molto alto (possiamo dire il 99.9%) che permette al paziente di tornare a sorridere con tutti i suoi denti. Diversamente dai ponti, con i quali è necessario limare la dentatura sana vicino alla sezione in cui manca il dente, l’impianto non va ad influire sugli altri denti! E dato che questi impianti si saldano con l’osso mandibolare, riesce a fornire una perfetta stabilità e a prevenire l’artrofia. Un’altro vantaggio è la durata: i normali ponti che vengono installati dai dentisti, solitamente devono essere cambiati dopo un certo numero di anni (nella norma cinque anni), mentre gli impianti durano la maggior parte dei casi per tutta la vita: l’implantologia dentale può essere quindi considerata come una soluzione definitiva. Grazie agli impianti, potrai dimenticarti della paura di svolgere tutte quelle attività che richiedono un’elevato utilizzo della mandibola, come ad esempio la masticazione, avendo una dentiera “ballerina” che potrebbe cadere da un momento all’altro.

Procedura chirurgica dell’inserimento degli impianti dentali

Al contrario di quello che molti pazienti pensano, l’inserimento di un impianto dentale non è affatto doloroso e per molti “professionisti” è un’operazione quotidiana che viene effettuata in poco tempo. I pazienti immaginano che questo processo sia traumatizzante e possa influire negativamente sul proprio benessere. Devi sapere invece che l’inserimento chirurgico di questi impianti è rapido, e spesso viene effettuato nel giro di pochi minuti in anestesia locale (solo la gengiva interessata viene anestetizzata). Andiamo a vedere ora come si svolge la procedura dell’inserimento di un impianto dentale:

1) Si anestetizza la gengiva interessata e si fa una piccola incisione in questa zona per dividere la gengiva dall’osso, lasciandolo senza copertura.

2) Con una speciale fresa a pallina si comincia ad incidere la parte esterna dell’osso

3) Una volta che la fresa ha finito di eseguire la sua operazione e si è formato il foro, questo viene allargato con altre 2 frese (fino ad un diametro di 2,8 millimetri), idratando l’osso durante l’intera operazione per evitare il suo riscaldamento.

4) Si allarga leggermente il foro con una fresa di calibro per raggiungere la misura desiderata

5) A questo punto viene preso l’impianto e viene inserito all’interno della fessura appena creata, cercando di fare attenzione durante l’avvitatura (spesso viene avvitato con l’aiuto di un piccolo motore con basso numero di giri)

6) L’impianto viene avvitato con il dispositivo di trasporto, cercando di stringerlo il più possibile

implantologia7) Una volta avvitato, il dispositivo viene rimosso, lasciando all’interno della gengiva solo l’impianto

8) All’interno dell’impianto dentale viene avvitata una vite, chiamata anche tappo, che aiuterà la gengiva durante la guarigione dei suoi tessuti

9) Vengono applicati dei punti di sutura per “chiudere” e saldare in modo fisso l’intero impianto.

Una volta che il lavoro sarà completato, ci vorrà all’incirca un mese per far ricresce completamente la gengiva. Ora non rimane che svitare la vite precedentemente inserita, prendere la giusta impronta della posizione dell’impianto all’interno della dentatura e scegliere la giusta misura del dente nuovo. I punti di sutura vengono estratti una settimana dopo (circa) senza provocare alcun dolore alla persona. L’intero intervento dura solo pochi minuti e il paziente non proverà nessun malesse post-operazione.

Prezzi dell’intervento: Quanto costa un impianto dentale?

Il costo dell’implantologia dentale vanno da circa 1200 €, fino ad arrivare ai 2000 € per un singolo dente, mentre per inserire più impianti il prezzo potrebbe arrivare anche a 3500-4000 € ma, tutto sommato, non è una cifra esagerata tenendo conto dell’incredibile vantaggio che gli impianti dentali apporteranno nella tua vita quotidiana.

Per concludere…

L’intervento per inserire gli impianti dentali è un normale intervento che viene effettuato senza problemi e senza causare particolari dolore a chiunque voglia sottoporsi a questa operazione. Se hai intenzione di effettuare questa operazione, puoi rivolgerti al tuo medico o trovare qualche dentista della tua zona che sarà felice di parlarti di questa operazione.

Forse sei interessato anche a:

Dente del giudizio: estrazione e rimedi efficaci

– Come sbiancare i denti:i consigli più efficaci

1 Commento

  1. Graziella

    Complimenti per il lavoro, ma il video non si vede bene.

i commenti sono chiusi