Come sbiancare i denti in modo naturale: i 9 rimedi più utilizzati

0
1838

Come sbiancare i denti se non vuoi ricorrere al bleaching (trattamento professionale praticato dai dentisti)?

La natura viene in tuo aiuto! I rimedi naturali infatti sono un’alternativa molto valida se vuoi una dentatura lucida e bianca, ma questi richiedono una certa costanza e i risultati potrai vederli solo nel lungo termine, senza avere però la certezza di raggiungere l’effetto desiderato. Se invece vuoi qualcosa di più efficace, puoi provare prodotti come Ionic White o le strisce sbiancanti.

Innanzitutto, come sempre, ti ricordo che puoi rivolgerti al tuo dentista di fiducia che ti darà ottimi consigli su questo problema e ti saprà indicare quali rimedi funzioneranno meglio per il tuo caso specifico. Un’altra indicazione che voglio darti è quella di evitare assolutamente queste pratiche se soffri di gengivite e in presenza di carie o tartaro. Detto questo andiamo a vedere come sbiancare i denti in modo naturale.

come sbiancare i denti metodi naturali

– Risciaqui con limone

Il limone è un valido alleato contro l’ingiallimento dei denti, soprattuto per i fumatori. Consiglio di fare dei risciaqui con il succo di limone (oppure potete pasare direttamente il limone sulla dentatura) per poi lavare abbondantemente la bocca con acqua. Non devi esagerare con questo trattamento perchè la forte acidità di questo frutto può causare un indebolimento dello smalto.

limone

– Bicarbonato di sodio

Grazie a questa efficace sostanza, potrai eliminare tutte quelle fastidiose macchie e rendere la tua dentatura sana e lucida. Ti basterà passarlo sui denti o miscelarlo con un po d’acqua per ottenere una “pasta” molto potente contro lo scioglimento delle chiazze giallastre. Anche in questo caso non esagerare con il trattamento perchè a con il passare del tempo può causare ipersensibilità dentale e rovinare lo smalto.

– Salvia

salvia

La salvia è una pianta ricca di alcuni principi attivi molto potenti tra cui: acido carnosico, acidi fenolici, flavonidi e la salvina che garantiscono un’azione sbiancante e antibatterica sulla vostra dentatura oltre ad essere una valida alleta contro l’alitosi. Ti consiglio di utilizzare foglie di salvia essicate e applicarle sui denti 1 o 2 volte a settimana, senza abusarne, per ottenere un risultato soddsfacente e duratoro nel tempo.

– Acqua ossigenata

Questa particolare soluzione deve essere utilizzata con molta moderazione ma può portare degli ottimi benefici, soprattuto se miscelata con un po’ di bicarbonato di sodio. Ti raccomando di non ingerire questa sostanza e sciacquare abbondantemente la bocca con acqua (normale) dopo il trattamento.

– Aceto di mele

Questo prodotto viene ricavato dal mosto di melo con un processo di acidificazione e viene spesso utilizzato come insaporitore per il cibo. In questo caso, potrete utilizzarlo per ottenere lo sbiancamento dentinale, facendo diversi risciaqui dopo aver lavato i denti e questo aiuterà a pulire le tue odiose macchie.

aceto di mele– Olio di oliva

Mettiamo un po d’insalata e il gioco è fatto! Scherzo ovviamente! Dopo l’aceto, anche l’olio può aiutarti contro l’ingiallimento dei denti e a donare allo smalto una buona lucentezza grazie al suo basso livello di acidità, che pulisce a fondo le chiazze senza rovinare la superficie esterna della vostra dentatura. Tutto quello che devi fare è bagnare con qualche goccia d’olio una garza e strofinarla delicatamente all’interno del cavo orale una volta a settimana e vedrai che il tuo sorriso tornerà a splendere.

– Fragola

Anche questo frutto, con la sua bassa acidità, riesce ad affievolire tutti i residui di “sporcizia” accumulati con il cibo e le bibite consumate durante la giornata. Per questa operazione, dovrai semplicemente strofinare una parte della fragola (spezzata in 2) sui denti per 2 volte al mese.

fragole– Buccia d’arancia

Cerca di utilizzare la parte bianca della buccia massaggiando con un movimento circolare tutta la dentatura per scioglierele macchie più evidenti nel caso in cui non hai a disposizione spazzolino e dentifricio.

 

–  Radice di Araak

Come sbiancare i denti in modo naturale se non con una radice di Aarak? Questa radice, a mio avviso, è uno dei rimedi più efficaci contro le macchie della tua dentatura e proprio per questo motivo viene anche chiamata “radice spazzolino“. E’ composta da diverse sostanze che combattono la sporcizia accumulata sullo smalto tra cui bicarbonato di sodio, silicio, potassio e fluoro. Ti consiglio di massaggiare l’intero cavo orale per assicurarti una completa pulizia e uno sbiancamento dentale che farà invidia ai tuoi amici.

radice di araakIn questo articolo abbiamo visto come sbiancare i denti con metodi naturali, senza ricorrere a particolari prodotti e con il tempo riuscirete ad ottenere dei buoni risultati, che ti permetteranno di sfoggiare un sorriso smagliante in tutte le tue foto! Buona pulizia!

Salva