Denti Gialli: cause e rimedi efficaci per sbiancare il sorriso

0
551

In questo articolo scoprirai le cause dei denti gialli, i migliori rimedi naturali e tanti consigli per donare al proprio sorriso un colore bianco e candido e migliorarne l’estetica in poco tempo.

Se anche tu vuoi risolvere questo problema, nelle prossime righe scoprirai tutto ciò che serve per cancellare quel fastidioso colore che i denti assumono nel corso degli anni. Di solito, i denti gialli, non vengono considerati come una vera e propria patologia, ma rimangono comunque uno dei problemi estetici più diffusi al giorno d’oggi.

Dato che sorridere è un gesto che ripetiamo spontaneamente nella nostra quotidianità, avere dei denti gialli può essere visto come una mancanza di cura della propria igiene orale e quindi può influenzare anche l’impressione che diamo agli altri.

Se stai già seguendo una buona igiene orale lavando i denti 2-3 volte al giorno e passando il filo interdentale ma non riesci a migliorare il colore dei tuoi denti, forse dovresti considerare altre opzioni per sbiancare il sorriso. La dentatura assume un colore giallognolo a causa di alcune macchie, sia profonde che superficiali, o per altri motivi che non posiamo controllare come ad esempio la predisposizione genetica.

Denti Gialli: quali sono le cause principali?

Diversi possono essere i fattori che rendono i nostri denti gialli come ad esempio il caffè o il tabacco. Ma anche lo smalto assottigliato può influenzare il colore dei denti. Lo smalto è la superficie robusta e bianca che ricopre i denti mentre lo strato inferiore, che si chiama dentina, ha un colore tendente al marroncino. Quando lo smalto si consuma, lo strato della dentina diventa visibile e quindi i denti assumono un colore giallognolo. È vero che con il passare degli anni lo smalto si assottiglia, ma quando assumiamo cibi acidi e bevande zuccherate, si ha una vera e propria erosione dello strato superficiale dello smalto che aggrava la situazione. Ecco perchè è opportuno ridurre il consumo di questi alimenti come le caramelle e bibite acide. La saliva riesce a neutralizzare l’acido presente sui denti ma quando una persone soffre di bocca secca, questo effetto si annulla e aumenta il rischio di erosione dello smalto. Per evitare questo problema, è importante respirare sempre con il naso in modo da mantenere un’adeguata salivazione all’interno del cavo orale. Altre cause che possono causare l’ingiallimento dei denti possono essere l’uso di antibiotici o un eccessivo utilizzo di prodotti contenenti fluoro, fin da bambini, che possono provocare l’indebolimento dello smalto.

Cosa Evitare?

Se hai i denti che tendono al giallo, ci sono delle cose che dovresti evitare di fare fin da subito. Vediamo assieme quali.

  1. Evita il fumo. Il tabacco è uno dei peggior nemici dei denti! Fumare provoca la formazione di macchie gialle sui denti e per questo dovresti cercare di fumare il meno possibile o, meglio ancora, smettere.
  2. Non abusare del caffè. Tantissime persone consumano abitualmente di caffè ma anche questo, con il tempo, provoca l’ingiallimento dei denti. Con questo non voglio dire che dovresti evitare il consumo di questa bevanda, ma sarebbe meglio limitarne il consumo e sciacquare la bocca con dell’acqua dopo averlo bevuto, per eliminare i residui che rimangono sui denti oppure masticare un chewing gum per stimolare la salivazione.
  3. Non trascurare l’igiene orale. Anche l’igiene orale gioca un ruolo fondamentale nel mantenere i denti in forma e di un colore bianco e candido. Ricorda di lavare i denti con spazzolino e dentifricio 2-3 volte al giorno e passare il filo interdentale una volta al giorno per rimuovere i residui di cibo che si incastrano nello spazio interdentale e che possono rendere i denti gialli.
  4. Evita cibi e bevande acide e pieni di coloranti. I cibi e le bevande acide possono consumare lo strato di smalto che ricopre i denti e renderli gialli e spenti. Cerca di evitare il consumo di queste tipologie di cibi e bevande come ad esempio l’aceto, la passata di pomodoro, il limone, bibite gassate o la liquirizia.
  5. Evita farmaci che provocano discromie dentali. Alcuni farmaci possono discromie dentali, ovvero un’alterazione del colore del dente che può presentarsi come macchia oppure sull’intera superficie del dente. Tra quelli più utilizzati ci sono:
    • la clorexidina, cioè un antisettico utilizzato sopratutto nei collutori, per disinfettare il cavo orale
    • soluzioni a base di sali di ferro, utilizzate dalle persone che hanno carenza di ferro; per evitare la formazione di macchie, si può consumare la soluzione con una cannuccia
    • alcuni antibiotici come ad esempio l’amoxicillina e il linezolid.
    • tetracicline, che possono causare la formazione di macchie durante lo sviluppo del dente
    • dosaggio eccessivo del fluoro che possono provocare la demineralizzazione del dente

Rimedi naturali per Denti gialli

Esistono dei buoni rimedi naturali che possono risolvere il problema in maniera efficace senza dover andare da un dentista anche se non sempre si ottengono degli ottimi risultati (ad esempio la predisposizione genetica all’ingiallimento dei denti potrebbe annullare gli effetti di questi rimedi).

  1. Bicarbonato di Sodio. Il bicarbonato di sodio è uno dei rimedi naturali più utilizzati contro i denti gialli: aiuta a rimuovere la placca e a cancellare le macchie. Prendi un quarto di cucchiaio di bicarbonato di sodio e mischialo con un pò di dentifricio; spazzola i denti con il composto ottenuto e risciacqua con acqua tiepida. In alternativa, puoi realizzare un collutorio miscelando un cucchiaio di bicarbonato di sodio con un cucchiaio di perossido d’idrogeno in una tazza di acqua fredda e fare dei risciacqui 1 o 2 volte al giorno. Inoltre, puoi lavare anche i denti direttamente con il bicarbonato di sodio diluito ma esegui questo trattamento solo due volte nella prima settimana e poi due volte nei seguenti quindici giorni. Questo perchè un eccesso di bicarbonato di sodio potrebbe consumare lo smalto e quindi farti ottenere l’effetto contrario dello sbiancamento.
  2. Buccia d’arancia. Utilizzare regolarmente la buccia d’arancia per pulire i denti, può ridurre le macchie gialle presenti sulla dentatura. Strofina la buccia d’arancia sui denti tutte le sere prima di andare a dormire: la vitamina C e il calcio contenuti nella buccia possono ridurre i microrganismi e batteri per tutta la notte. Se effettuerai questo trattamento per qualche settimana, potrai notare dei buoni risultati.
  3. Limone. Il limone ha una forte proprietà sbiancante che aiuta ad eliminare in modo efficace le macchie gialle. Esistono vari metodi per sbiancare i denti con il limone: puoi utilizzare la sua buccia strofinandola sui denti oppure puoi creare una miscela con qualche goccia di limone e un pò di sale e applicare la miscela sui denti strofinando con un panno su tutta la superficie. Puoi effettuare questo trattamento per un breve periodo (massimo 2 settimane) per due volte al giorno e potrai ridurre il tartaro e le macchie gialle. Anche in questo caso non abusare di questo rimedio perchè un uso prolungato del succo di limone può rovinare lo smalto.
  4. Fragole. Le fragole contengono la vitamina C, un elemento molto potente per eliminare le macchie gialle dai denti. Il metodo più utilizzato è quello di tritare qualche fragola e sfregare il composto ottenuto sui denti per un paio di minuti. Oppure puoi mixare la polpa di fragola con un pò di bicarbonato, spalmare la miscela sui denti e lasciarla per qualche minuto. In seguito risciacquare la bocca con il dentifricio e con acqua per rimuovere tutti i residui. Se eseguirai uno di questi 2 trattamenti per qualche settimana, i tuoi denti torneranno a splendere.
  5. Sale. Il sale è uno dei più antichi rimedi per pulire i denti e aiuta reintegrare i minerali persi e ravvivare il colore bianco dei denti. Ci sono diversi modi per utilizzare il sale come sbiancante ma quello più utilizzato è quello di mescolare il sale con del bicarbonato di sodio e strofinare il composto sui denti oppure miscelare il sale con del carbone e spazzolare i denti con questo mix. Come sempre, usare questi rimedi con cautela e per un breve periodo di tempo perchè potrebbero danneggiare le gengive e lo smalto dei denti.
  6. Mele. Oltre che a “togliere il medico di torno”, mangiare una mela verde o due al giorno, può pulire i denti dai batteri e dalle macchie gialle, rendendoli più bianchi. Tutto quello che dovrai fare è masticare lentamente la mela in modo che l’acido malico agisca sui denti.
  7. Basilico Sacro. Le foglie di basilico sacro possono sbiancare i tuoi denti e, grazie alle loro proprietà, riescono a proteggere la dentatura da problemi come la piorrea, ovvero uno stadio avanzato di malattia parodontale. Tutto quello che devi fare è far seccare al sole per qualche ora due o tre foglie di basilico sacro, macinarle, miscelarle con il tuo dentifricio e spazzolare i denti con il composto ottenuto. Un’altra soluzione è quella di fare una pasta con le foglie di basilico sacro e olio di senape e utilizzare il mix per pulire i denti.
  8. Carbone. Il carbone è uno dei migliori rimedi naturali contro i denti gialli. Grazie ad una particolare sostanza chimica a base di cristalli contenuta al suo interno, il carbone riesce a sbiancare i denti meglio di altre sostanze. Per utilizzare questo rimedio, dovrai mescolare un pò di polvere di carbone con il tuo dentifricio e spazzolare i denti delicatamente con lo spazzolino oppure acquistare direttamente il carbone già preparato come questo, immergere lo spazzolino inumidito dentro la confezione e spazzolare i denti facendo agire il prodotto per circa 5 minuti. Questo procedimento va effettuato due volte al giorno per circa due settimane e noterai una sostanziale differenza. In alternativa, se non disponi del carbone, puoi usare le ceneri di pane bruciato o rosmarino bruciato ed eseguire il procedimento.
  9. Olio di cocco. Anche l’olio di cocco è un fantastico sbiancante naturale che può donare un colore candido e bianco ai tuoi denti. Non dovrai fare altro che prendere un cucchiaio di olio di cocco e fare dei risciacqui per 10-15 minuti senza ingerirlo. Ecco un video dei 2 metodi appena visti:
  10. Azadirachta indica o neem. È una particolare pianta dell’india con proprietà astringenti e antisettiche: l’olio ricavato da questa pianta può aiutare anche a combattere l’alito cattivo e prevenire le carie. Puoi usare dei bastoncini di Neem come spazzolino o masticarli per rimuovere le macchie gialle dai denti. In alternativa, puoi mescolare l’olio di neem con il tuo dentifricio e spazzolare il prodotto sui denti.

Altri Rimedi

Non sempre i rimedi naturali sono efficaci per sbiancare i denti gialli e, a volte, questi richiedono molta pazienza e tempo prima di ottenere dei buoni risultati. Proprio per questo motivo, in alcuni casi, è necessario ricorrere ad altre tipologie di rimedi. Nelle prossime righe andremo a vedere i metodi più utilizzati dalle persone per eliminare le macchie gialle dai denti ed ottenere un sorriso bianco e smagliante.

  1. Sbiancamento professionale dal dentista. Ovviamente, effettuare uno sbiancamento professionale presso il proprio dentista è il miglior rimedio per sbiancare il proprio sorriso. Conosciuto anche come bleaching, questo tipo di sbiancamento assicura degli ottimi risultati: si tratta di un particolare procedimento nel quale si cosparge del gel con perossido di idrogeno sui denti e poi si applicano delle potenti lampade a led che agiscono sul prodotto che va ad eliminare le macchie gialle presenti sui denti. Il problema di questa operazione è il costo che si aggira sui 300 euro o più.
  2. Ionic White: questo prodotto è un’ottima alternativa al bleaching e nella maggior parte dei casi riesce a sbiancare egregiamente i denti gialli. È un rimedio fai da te, ovvero può essere utilizzato a casa e anche in questo trattamento si utilizza il perossido di idrogeno e una piccola lampada a raggi ultravioletti per eliminare le macchie dei denti. Il costo di questo prodotto è nettamente inferiore rispetto a quello di uno sbiancamento professionale. Leggi questo articolo per scoprire come funziona e dove acquistarlo.
  3. Bio White: un prodotto naturale al 100%, composto da carbone vegetale attivo che, grazie alle sue proprietà assorbenti, riesce ad assorbire tutte le macchie superficiali dei denti e sbiancare in modo efficace il sorriso. Ne ho parlato nell’articolo sul carbone attivo.
  4. Strisce Sbiancanti: anche le strisce sbiancanti sono un buon rimedio per avere denti bianchi e nel giro di qualche settimana possono dare dei buoni risultati. In questo articolo troverai tutte le informazioni su questo rimedio.

Prevenzione

La prevenzione gioca un ruolo molto importante per evitare la formazione di macchie e l’ingiallimento dei denti. Andiamo a vedere come prevenire questo problema:

  1. È importante moderare il consumo di tutti quegli alimenti che tendono ad ingiallire i denti, specialmente le bevande e gli alimenti acidi che indeboliscono lo smalto. Inoltre, quando consumiamo questi alimenti è consigliato lavare i denti circa mezz’ora dopo il pasto per evitare che gli acidi e lo sfregamento dello spazzolino vadano a rovinare lo smalto.
  2. L’igiene orale è uno dei pilastri della salute dei denti e oltre questo, è anche la migliore arma contro i denti gialli. Ecco perchè fare una buona pulizia dei denti dopo ogni pasto e passare il filo interdentale una volta al giorno può fare veramente la differenza tra un sorriso spento e con macchie ed un sorriso smagliante e pulito. Ricorda anche di fare ogni tanto dei risciacqui con il collutorio per eliminare tutti i batteri che possono intaccare lo smalto.
  3. Smettere di fumare è sicuramente un passo molto importante, sia per la propria salute, sia per quanto riguarda la prevenzione di patologie che riguardano il cavo orale e l’ingiallimento dei denti.